1 / 12 ◄   ► ◄  1 / 12  ► pause play enlarge slideshow
Options
2 / 12 ◄   ► ◄  2 / 12  ► pause play enlarge slideshow
Options
3 / 12 ◄   ► ◄  3 / 12  ► pause play enlarge slideshow
Options
4 / 12 ◄   ► ◄  4 / 12  ► pause play enlarge slideshow
Options
5 / 12 ◄   ► ◄  5 / 12  ► pause play enlarge slideshow
Options
6 / 12 ◄   ► ◄  6 / 12  ► pause play enlarge slideshow
Options
7 / 12 ◄   ► ◄  7 / 12  ► pause play enlarge slideshow
Options
8 / 12 ◄   ► ◄  8 / 12  ► pause play enlarge slideshow
Options
9 / 12 ◄   ► ◄  9 / 12  ► pause play enlarge slideshow
Options
10 / 12 ◄   ► ◄  10 / 12  ► pause play enlarge slideshow
Options
11 / 12 ◄   ► ◄  11 / 12  ► pause play enlarge slideshow
Options
12 / 12 ◄   ► ◄  12 / 12  ► pause play enlarge slideshow
Options

"Vecchio ospedale psichiatrico"

"Trovarsi davanti a un pazzo sapete che significa? Trovarsi davanti a uno che vi scrolla dalle fondamenta tutto quanto avete costruito in voi, attorno a voi, la logica, la logica di tutte le vostre costruzioni! Eh! Che volete? Costruiscono senza logica, beati loro, i pazzi! O con una loro logica che vola come una piuma! Volubili! Volubili! Oggi così e domani chi sa come! Voi vi tenete forte, ed essi non si tengono più. Voi dite “questo non può essere” e per loro può essere tutto."
(Luigi Pirandello)

Foto di un luogo per meditare se dopo l'applicazione della legge Basaglia (sulla chiusura dei manicomi nel 1980) non occorra riprendere il discorso, parlarne e trovare idonee soluzioni e non, come ormai spesso capita in questo paese, di sotterrare la testa nella sabbia e lasciare andare all'oblio, proprio come queste mura denunciano.

loading